Reputazione aziendale sul web: come migliorarla e perché è fondamentale

Come migliorare la reputazione aziendale sul web

Hai mai sentito parlare di reputazione aziendale sul web

Molti imprenditori hanno già iniziato a presidiare i canali digitali per amplificare la web reputation della propria azienda. Reputazione significa monitorare costantemente ciò che gli altri dicono di te: come lavori, qual è la qualità dei tuoi servizi, qual è il giudizio dei tuoi clienti.

Proprio come la vita reale, quella digitale risente delle opinioni degli altri. Un commento negativo di un cliente che parla male del tuo brand sui social è davvero deleterio per la tua reputazione aziendale. 

Non sottovalutare le conseguenze di queste azioni online: hanno un effetto devastante nella vita reale.

E ti dico subito i motivi. La reputazione aziendale online è importante perché:

  • Ti aiuta a far conoscere il nome della tua attività;
  • Ti permette di trovare rapidamente nuovi clienti;
  • Incrementa le tue vendite;
  • Aumenta il valore percepito dei prodotti e servizi offerti;
  • Ti aiuta a contrastare le fake news e le recensioni negative.

In questo articolo ti parlerò di questa importantissima attività strategica, come migliorarla per il tuo business e quali azioni intraprendere in caso di recensioni negative. 

Continua a leggere.

Cos’è la reputazione aziendale sul web? È diversa da quella offline?

Come anticipato, la reputazione digitale è fondamentale per creare un’immagine positiva del tuo brand nella mente delle persone. Ciò vale tanto per la realtà quanto per il virtuale. Perciò, non ha senso parlare di reputazione offline e online come due cose distinte e separate.

Ciò che fai online si riflette nella tua vita reale. Tutto ciò prende il nome di “Brand Reputation” e non nasce con il web.

La reputazione di marca si costruisce positivamente solo se sei in grado di:

  • Offrire prodotti o servizi di qualità;
  • Essere presente online;
  • Monitorare e ascoltare cosa dicono le persone circa il tuo brand. 

Se i tuoi prodotti e servizi sono scadenti o, peggio ancora, non hanno una reale utilità nel mercato, come puoi pretendere di avere un riscontro positivo tra le persone? 

Capita spesso, infatti, di trovare imprenditori che lanciano un prodotto o un servizio senza aver fatto un’analisi di mercato a monte. Alla fine, si trovano senza un reale mercato che sappia accogliere la loro proposta in modo positivo. 

Fermati un attimo! Se non trovi qualcuno disposto a comprare ciò che vendi, allora dovresti analizzare il mercato e capire se stai sbagliando qualcosa.

Ad esempio: hai pensato alla tua presenza online? È probabile che tu non riesca ad emergere perché non ti sei preoccupato di dirlo in modo adeguato. Inizia a farti vedere sui tuoi canali digitali senza aver timore. 

Infine, bisogna ascoltare gli altri. Ci sono critiche che i tuoi clienti muovono verso il tuo brand? Sono critiche positive o negative? C’è qualcosa che puoi fare per migliorare il tuo prodotto o il tuo servizio? 

Comunicare è soprattutto ascolto. E il marketing basato sul cliente si fonda esattamente su questo principio.

Che succede se non ti prendi cura della tua reputazione digitale e cadi in una spirale di commenti negativi? Te ne parlo nel prossimo paragrafo.

Leggi anche: Perché rivolgersi a un consulente web

Conseguenze di una cattiva reputazione online

Immagina di essere al ristorante. Hai intenzione di cenare con la tua dolce metà.

Ma c’è un problema: il ristorante che avete prenotato vi fa attendere per sedervi al tavolo e, in più, quello che mangiate non vi entusiasma particolarmente.

Usciti dal ristorante prendete il vostro smartphone e dite alla coppia di amici che avrebbe cenato il giorno dopo nello stesso luogo di non andarci più. Ecco come il ristorante ha perso già 4 coperti. Ti sembra ancora così difficile colpire la reputazione di un brand?

La stessa cosa avviene online, attraverso questi strumenti:

  • Recensioni negative;
  • Commenti diffamanti sui social;
  • Diffusione di fake news.

Commenti e recensioni negative sono un’arma a doppio taglio per le imprese. Da un lato sono utili ai consumatori per scartare i prodotti e i servizi scarsamente apprezzati. E se hai fatto il tuo dovere non dovrebbe essere il tuo problema. Eppure, neanche fare di meglio sembra essere la soluzione a tutti i tuoi problemi.

Perché esistono i commenti e le recensioni diffamatorie, impacchettate appositamente per distruggere la tua reputazione aziendale online. Insieme alle fake news, queste armi nelle mani delle persone sbagliate possono davvero gettare fango sul tuo lavoro e sui tuoi sacrifici. 

Vuoi sapere come gestire queste minacce alla tua reputazione digitale? Continua a leggere per scoprirlo. 

Fake news e diritto all’oblio

Sicuramente saprai che cosa sono le fake news. Se ne sente parlare così spesso che bisognerebbe smettere di credere a qualsiasi notizia. Eppure, sono proprio le fake news che fanno più breccia nella mente e nei cuori delle persone.

Ricordati bene queste parole: gli utenti che acquistano online sono molto attenti alle recensioni. E non sono quasi mai attenti alle opinioni positive. Cercano l’esperienza negativa per “fiutare” la fregatura. Chiaro no?

Ecco, quindi, cosa puoi fare per salvare la reputazione digitale della tua azienda:

  • Identificare le fake news;
  • Classificare le notizie false in base al grado di veridicità;
  • Contrastare le fake news eliminando, deincidizzando, modificando o argomentando le falsità diffuse sul web circa il tuo brand.

Ora ti chiederai: ma non posso esercitare il diritto all’oblio? Premesso che questa pratica significa chiedere di rimuovere informazioni personali che circolano pubblicamente, il diritto all’oblio non si applica alle aziende, ma solo alle persone fisiche. 

Perciò, è sempre meglio proteggere il proprio Brand agendo preventivamente e gestire con prontezza gli attacchi sul web.

Sai che è possibile migliorare la reputazione online con azioni mirate? Te ne parlo nel prossimo paragrafo.

Come migliorare la propria reputazione sul web

Hai mai provato a cercare il nome della tua impresa sui motori di ricerca? 

Se non sei soddisfatto di ciò che hai trovato allora dovresti proprio occuparti di queste azioni quotidiane:

  1. Avere un sito web aziendale efficace;
  2. Gestire al meglio i canali social dell’azienda;
  3. Gestire tutti i commenti degli utenti ai post pubblicati o sponsorizzati sui social;
  4. Strutturare una buona strategia per i contenuti;
  5. Monitorare la brand reputation.

Tutti i tuoi canali digitali, dal sito web ai canali social, necessitano di una strategia a monte per poter strutturare le attività e i contenuti da veicolare. 

Non sei stanco di lasciare tutto al caso rischiando ogni giorno di vedere smantellata la tua reputazione aziendale?

È il momento di agire. Dopotutto, sei pronto per il successo, no?

Allora, cosa aspetti? Contattami ora per una consulenza gratuita e senza impegno.

Condividi

LinkedIn
Facebook
Twitter

Contattami ora per una consulenza web marketing. La prima analisi la offro io!

Contattami

Scopri i vantaggi che la consulenza web e social media marketing  possono offrirti.

    Nome

    Email

    Soggetto

    Messaggio

    Pasquale De Divitiis
    Phone: +39 329 7198559
    Mail: info@pasqualededivitiis.it

    Richiedi la tua analisi gratuita

    Scopri i vantaggi che la consulenza web marketing e social media possono offrirti! 

    Name: Pasquale De Divitiis
    Phone: +39 329 7198559 Mail: info@pasqualededivitiis.it

     

      Nome

      Email

      Soggetto

      Messaggio